Servizi

Guide turistiche
Trasporti
Location per eventi

Nei pressi di Provaglio d’Iseo sorge il monastero di San Pietro in Lamosa, dal quale si può godere di una vista splendida sulle Torbiere del Sebino, dichiarate Riserva Naturale nel 1983 e percorribili a piedi o in bicicletta. Il monastero prende il nome dalle Lame, le paludi che i Cluniacensi si impegnarono a bonificare con l’uso di nuove tecniche agricole, dopo aver ricevuto in dono il complesso da due feudatari longobardi nel 1083. Durante il Medioevo il monastero fu meta di pellegrinaggi ma anche luogo di sosta per mercanti e viandanti, che percorrevano la strata de Franzacurta che da Brescia conduceva a Iseo. Nel 1536 il monastero passò alle suore benedettine di Santa Giulia di Brescia fino alle soppressioni settecentesche; quindi divenne di proprietà della famiglia Bergomi-Bonini che nel 1983 donò la chiesa alla parrocchia di Provaglio. Restaurato negli ultimi anni, il monastero di San Pietro ha riacquistato l’aspetto originario, con l’abside medioevale, il campanile e la vasta navata centrale, ampliata alla metà del XVI secolo. Sono stati in parte recuperati gli affreschi che ornano la chiesa, alcuni dei quali rivelano le influenze del Gambara, del Foppa e del Romanino. Le primitive forme romaniche si notano meglio dall’esterno, nelle absidi e nelle finestre strombate. Ben conservata è la cappella barocca sul piazzale antistante la chiesa, che sembra ergersi per incanto dalle Lame retrostanti.

Qui, già nel tredicesimo secolo, sorgeva la sede del feudo dei “della Corte”. Circa due secoli dopo, si edificò l’attuale complesso che conserva l’originario impianto seicentesco. La nobile famiglia dei “della Corte” di Iseo si unì, in seguito, a quella dei baroni Monti di Montichiari, da qui il nome del Palazzo. Gli attuali proprietari, i Conti Marie-José e Alessandro d’Ansembourg, sono i discendenti di questa stirpe quasi millenaria. Palazzo Monti della Corte, da oltre quattro secoli, accoglie amici ed ospiti in un’atmosfera elegante, romantica e intima. Ambiente così ricco di fascino e suggestioni, il Palazzo e i suoi grandiosi ambienti e l'incantevole giardino all'inglese, sono la cornice ideale per momenti importanti ed esclusivi, eventi, meeting e matrimoni. Dal grande atrio, lo scalone seicentesco in pietra di Sarnico porta agli ambienti più esclusivi del Palazzo: la grande Galleria e l'elegante Sala Blu. La galleria, decorata con stucchi, fregi settecenteschi e preziosi specchi dorati, si estende per tutta la lunghezza della facciata, con ampie finestre che regalano scorci suggestivi del magnifico giardino, mentre la Sala Blu incanta per il maestoso camino, il prezioso lampadario in vetro di Murano e il fascino senza tempo.

Non visitabile.
Disponibile come location per eventi e matrimoni.

Villa di delizie tuttora abitata, valorizzata da stanze e sale ammobiliate con arredo d’epoca e affrescate con decorazioni settecentesche. Tra la fine dell'Ottocento e i primi anni del Novecento, Paolina Calegari Torri e il marito Alessandro aprirono la loro dimora al pubblico e la trasformarono in un vero e proprio “cenacolo culturale”, frequentato da ospiti illustri, dove si svolgevano feste, incontri, dibattiti e iniziative culturali. Si annoverano scrittori e poeti come Giosuè Carducci, Antonio Fogazzaro e Giovanni Pascoli, pittori e scultori come Francesco Michetti, Antonio Salvetti, Franz Lenbach, Hugo Freiherr Von Habermann, Serafino Ramazzotti e Domenico Trentacoste, compositori e musicisti quali Paolo Chimeri e Adele Bignami Mazzucchelli, uomini di Chiesa e di Stato come il Vescovo Geremia Bonomelli e il Ministro Giuseppe Zanardelli ed infine intellettuali, scienziati, uomini di pensiero e aristocratici delle più importanti famiglie bresciane. Palazzo Torri è ancora oggi centro di attività culturali e suggestiva location per eventi, meeting e matrimoni. Dispone di camere con formula B&B. È una dimora storica visitabile su prenotazione.

Visitabile su prenotazione.
Disponibile come location per eventi e matrimoni.
Affitto camere o intera villa per vacanze.

Villa Fassati Barba, elegante e raffinata dimora del XVIII secolo, è situata nel cuore della Franciacorta. 

Questa è la casa madre di quel ramo tanto illustre dell’antica famiglia Fenaroli che ha brillato per numerose e belle residenze in tutta la provincia di Brescia.

Dal parco secolare della Villa, caratterizzato da uno stagno centrale e maestosi pini, è possibile ammirare il castello medioevale di Passirano circondato da dolci colline tessute di vigneti. Il complesso della villa e del castello forma un insieme assai piacevole ed elegante di residenza signorile.

Villa Fassati Barba è il luogo ideale per matrimoni indimenticabili: il grande parco esterno e le eleganti sale della dimora settecentesca sono lo scenario ideale per il grande giorno. Ma anche feste, cene di gala e meeting aziendali trovano perfetta collocazione in questa antica e nobile casa.

Visite guidate alla Villa su prenotazione.